Bello qui, non è vero?

Luigi Ghirri è stato uno straordinario fotografo e uno dei nomi di maggiore importanza che l’Italia, ma anche il mondo, abbiano conosciuto in questi ultimi anni. La sua visione sempre nuova, il suo sguardo sempre pronto a stupirsi delle cose e a guardare oltre la semplice apparenza, hanno imposto nel mondo della fotografia e dell’arte un nuovo modo di pensare la realtà, di rappresentarla e di vivere, ad esempio, i paesaggi e gli oggetti quotidiani che fanno parte della nostra visione. A Luigi Ghirri, alla sua fotografia, ai suoi scritti, è dedicato questo volume: la più completa antologia mai realizzata prima sull’arte e il pensiero di un grande autore italiano contemporaneo. La raccolta delle opere è accompagnata da una selezione di testi di Luigi Ghirri, un saggio di Germano Celant, una nota di Paola Ghirri, una cronologia curata da Elena Re e una bibliografia ragionata. Ho avuto la fortuna di incontrare Luigi Ghirri una volta, molto tempo fa. E da allora, una delle sue fotografie è appesa sopra il mio tavolo. Amo molto le sue immagini, così come mi emozionano i suoi scritti. È stato uno degli ultimi, veri, pionieri e certamente uno dei grandi maestri della fotografia del ventesimo secolo. Wim Wenders Luigi Ghirri è stato uno dei maggiori fotografi a usare il colore dagli anni Settanta. Un autentico spirito di avventura animava questo brillante artista italiano, capace di dare corpo a una moltitudine di idee, tutte molto in anticipo sui suoi tempi. Martin Parr

cm 28×21,5; pp. 152; 125 COL e BW ills.; hardcover with dust jacket. Publisher: Contrasto Edizioni, Milano, 2008.

ISBN: 9788869651205| 8869651207
Request info
ID: 17349

Product Description

Luigi Ghirri è stato uno straordinario fotografo e uno dei nomi di maggiore importanza che l’Italia, ma anche il mondo, abbiano conosciuto in questi ultimi anni. La sua visione sempre nuova, il suo sguardo sempre pronto a stupirsi delle cose e a guardare oltre la semplice apparenza, hanno imposto nel mondo della fotografia e dell’arte un nuovo modo di pensare la realtà, di rappresentarla e di vivere, ad esempio, i paesaggi e gli oggetti quotidiani che fanno parte della nostra visione. A Luigi Ghirri, alla sua fotografia, ai suoi scritti, è dedicato questo volume: la più completa antologia mai realizzata prima sull’arte e il pensiero di un grande autore italiano contemporaneo. La raccolta delle opere è accompagnata da una selezione di testi di Luigi Ghirri, un saggio di Germano Celant, una nota di Paola Ghirri, una cronologia curata da Elena Re e una bibliografia ragionata. Ho avuto la fortuna di incontrare Luigi Ghirri una volta, molto tempo fa. E da allora, una delle sue fotografie è appesa sopra il mio tavolo. Amo molto le sue immagini, così come mi emozionano i suoi scritti. È stato uno degli ultimi, veri, pionieri e certamente uno dei grandi maestri della fotografia del ventesimo secolo. Wim Wenders Luigi Ghirri è stato uno dei maggiori fotografi a usare il colore dagli anni Settanta. Un autentico spirito di avventura animava questo brillante artista italiano, capace di dare corpo a una moltitudine di idee, tutte molto in anticipo sui suoi tempi. Martin Parr

×