Alessandra Spranzi. Uova, posate e altri oggetti. Eggs, cutlery and other objects

Le 42 fotografie di uova, posate e altri oggetti, raccolte in 7 tavole, sono Polaroid scattate negli ultimi anni a oggetti che trovo in casa o che raccolgo in strada. Appaiono sul tavolo, poi tornano a essere quello che erano. I brevi testi sono frammenti di libri divulgativi, residui di pagine tagliate per comporre altri testi. Alessandra Spranzi lavora fotografando, rifotogrando, raccogliendo, tagliando, indicando, cancellando. Interviene quando le immagini e le cose si allontanano dal loro uso e diventano, per così dire, inconsapevoli di sé, delle proprie possibilità e della propria bellezza.

The 42 photographs in Eggs, cutlery and other objects, gathered in 7 plates, are Polaroids taken in recent years of objects I find around the house or pick up on the street. They appear on the table, and then go back to being what they were before.
Alessandra Spranzi works in different ways and forms with the photographic image: she takes photographs of things, photographs of photographs, finding them, cutting them, indicating and erasing them.
She intervenes when images and things reach a certain distance from their uses and become, so to speak, unaware of themselves, their possibilities, their beauty.

cm 16,5×24; pp. 34; COL; Publisher: A&Mbookstore Edizioni, Milano, 2018.

ISBN: 9788887071801 | 8887071802

 20,00

Product price:
Additional options total:
Order total:
ID: 22050

Product Description

Le 42 fotografie di uova, posate e altri oggetti, raccolte in 7 tavole, sono Polaroid scattate negli ultimi anni a oggetti che trovo in casa o che raccolgo in strada. Appaiono sul tavolo, poi tornano a essere quello che erano. I brevi testi sono frammenti di libri divulgativi, residui di pagine tagliate per comporre altri testi. Alessandra Spranzi lavora fotografando, rifotogrando, raccogliendo, tagliando, indicando, cancellando. Interviene quando le immagini e le cose si allontanano dal loro uso e diventano, per così dire, inconsapevoli di sé, delle proprie possibilità e della propria bellezza.

The 42 photographs in Eggs, cutlery and other objects, gathered in 7 plates, are Polaroids taken in recent years of objects I find around the house or pick up on the street. They appear on the table, and then go back to being what they were before.
Alessandra Spranzi works in different ways and forms with the photographic image: she takes photographs of things, photographs of photographs, finding them, cutting them, indicating and erasing them.
She intervenes when images and things reach a certain distance from their uses and become, so to speak, unaware of themselves, their possibilities, their beauty.

×