In fiamme. La performance nello spazio delle lotte (1967-1979)

Il volume interroga la scena del lungo Sessantotto in Italia all’incrocio tra sperimentazioni artistiche e politiche dei movimenti, alla ricerca di questioni che ancora assediano e turbano il presente. Questioni esplose allora, relative alla comunità, all’ibridazione disciplinare, ai processi di soggettivazione, alla relazione tra creazione e produzione sono tuttora dominanti nella prassi discorsiva e artistica della performance. Un laboratorio italiano radicale, inventivo e non privo di contraddizioni, qui prende corpo attraverso temi e percorsi che hanno avuto la loro prima emersione negli anni Sessanta e sono venuti radicandosi e precisandosi nei Settanta, in quella forma-performance che deflagrava nello spazio delle lotte. Nel vivo delle geografie, degli ambienti, degli ecosistemi relazionali, il volume restituisce la dimensione complessa della performance come campo di produ­zione del comune. In fiamme è costruito come un oggetto a più dimensioni e polifonico, che assembla diverse temporalità e voci di artiste/i, studiose/i, attiviste/i, muoven­dosi tra teorie e pratiche, tra scritture e materialità delle immagini. Frutto del lavoro del gruppo di ricerca di INCOMMON, è un archivio vivo di parole e gesti che si riattiva al presente, aprendo nuove traiettorie di lettura storica e insieme di teoria critica contemporanea. Con testi di Ilenia Caleo, Piersandra Di Matteo, Annalisa Sacchi, Toni Negri, Marco Baravalle, Lorenzo Mango, Maurizio Lazzarato, Alessandro Pontremoli, Stefano Tomassini, Franco Berardi Bifo, Gianni Manzella, Lucia Farinati, Marco Solari, Francesca Corona, Giorgio Barberio Corsetti, Riccardo Caporossi,

Text: Caleo Ilenia, Sacchi Annalisa et al. pp. 400; paperback. Publisher: bruno, Venezia, 2021.

ISBN: 9788899058197 | 8899058199
Request info
ID: 24002

Product Description

Il volume interroga la scena del lungo Sessantotto in Italia all’incrocio tra sperimentazioni artistiche e politiche dei movimenti, alla ricerca di questioni che ancora assediano e turbano il presente. Questioni esplose allora, relative alla comunità, all’ibridazione disciplinare, ai processi di soggettivazione, alla relazione tra creazione e produzione sono tuttora dominanti nella prassi discorsiva e artistica della performance. Un laboratorio italiano radicale, inventivo e non privo di contraddizioni, qui prende corpo attraverso temi e percorsi che hanno avuto la loro prima emersione negli anni Sessanta e sono venuti radicandosi e precisandosi nei Settanta, in quella forma-performance che deflagrava nello spazio delle lotte. Nel vivo delle geografie, degli ambienti, degli ecosistemi relazionali, il volume restituisce la dimensione complessa della performance come campo di produ­zione del comune. In fiamme è costruito come un oggetto a più dimensioni e polifonico, che assembla diverse temporalità e voci di artiste/i, studiose/i, attiviste/i, muoven­dosi tra teorie e pratiche, tra scritture e materialità delle immagini. Frutto del lavoro del gruppo di ricerca di INCOMMON, è un archivio vivo di parole e gesti che si riattiva al presente, aprendo nuove traiettorie di lettura storica e insieme di teoria critica contemporanea. Con testi di Ilenia Caleo, Piersandra Di Matteo, Annalisa Sacchi, Toni Negri, Marco Baravalle, Lorenzo Mango, Maurizio Lazzarato, Alessandro Pontremoli, Stefano Tomassini, Franco Berardi Bifo, Gianni Manzella, Lucia Farinati, Marco Solari, Francesca Corona, Giorgio Barberio Corsetti, Riccardo Caporossi,

×