Dadamaino

Dopo una prima tappa a Parigi, l’opera di Dadamaino arriva a Firenze. Presso la Tornabuoni Arte, sarà infatti possibile ammirare oltre 40 lavori dell’artista, in esposizione a partire dal 23 maggio. Per l’occasione, Forma presenta la seconda edizione aggiornata del catalogo, una raccolta completa di tutti i capolavori presenti in questa nuova esposizione. Molte delle opere all’interno di questo nuovo volume monografico non facevano infatti parte della precedente edizione e della retrospettiva parigina, come ad esempio, alcuni Volumi, tele con fori ovoidali singoli o ripetuti che, già dal 1958, caratterizzano il debutto in seno all’avanguardia nuova e nei quali si percepisce l’influenza di Fontana. Un’introduzione di Bernard Blistène, contribuisce a delineare il profilo e il pensiero artistico di quest’autrice che si è imposta sulla scena avanguardista internazionale. Flaminio Gualdoni, curatore di entrambe le mostre, presenta i lavori raggruppandoli in quattro “tempi”, il Tempo di Azimut, il Tempo del Metodo, il Tempo del Segno e quello del Cosmo ognuno dei quali viene introdotto da un testo che ne esplica il significato da un punto di vista concettuale e che offre un approfondimento sulle principali fasi storiche e artistiche connesse con la vita di Dadamaino.

Text: Gualdoni Flaminio, Blistène Bernard. cm 24×30; pp. 176; COL; hardcover. Publisher: Forma edizioni, Firenze, 2014.

ISBN: 9788896780640 | 8896780640
Request info
ID: 27351

Product Description

Dopo una prima tappa a Parigi, l’opera di Dadamaino arriva a Firenze. Presso la Tornabuoni Arte, sarà infatti possibile ammirare oltre 40 lavori dell’artista, in esposizione a partire dal 23 maggio. Per l’occasione, Forma presenta la seconda edizione aggiornata del catalogo, una raccolta completa di tutti i capolavori presenti in questa nuova esposizione. Molte delle opere all’interno di questo nuovo volume monografico non facevano infatti parte della precedente edizione e della retrospettiva parigina, come ad esempio, alcuni Volumi, tele con fori ovoidali singoli o ripetuti che, già dal 1958, caratterizzano il debutto in seno all’avanguardia nuova e nei quali si percepisce l’influenza di Fontana. Un’introduzione di Bernard Blistène, contribuisce a delineare il profilo e il pensiero artistico di quest’autrice che si è imposta sulla scena avanguardista internazionale. Flaminio Gualdoni, curatore di entrambe le mostre, presenta i lavori raggruppandoli in quattro “tempi”, il Tempo di Azimut, il Tempo del Metodo, il Tempo del Segno e quello del Cosmo ognuno dei quali viene introdotto da un testo che ne esplica il significato da un punto di vista concettuale e che offre un approfondimento sulle principali fasi storiche e artistiche connesse con la vita di Dadamaino.

×