BOOKS! Dagli anni sessanta ad oggi. Libri d’artista dal fondo Liliana Dematteis in deposito al Mart di Trento e Rovereto

Il catalogo accompagna l’esposizione Books!, promossa da Artelibro e dal Mart di Trento e Rovereto in occasione dell’edizione 2008 del Festival del libro d’arte di Bologna, che propone una selezione di pregiati libri d’artista provenienti dal fondo Liliana Dematteis. Questa collezione, recentemente depositato presso il Mart di Trento e Rovereto, annovera oltre 1000 libri d’artista datati dagli anni cinquanta a oggi, raccolti dalla nota gallerista torinese e attenta studiosa di questo singolare mezzo espressivo, e costituisce senza dubbio una delle più rappresentative in Italia, non solo per la grande quantità di opere, ma in particolare per la loro qualità, dovuta all’oculatezza con la quale sono stati selezionati. La mostra presenta 150 esemplari, realizzati dagli esponenti delle maggiori correnti artistiche del dopoguerra, dal concettuale americano all’arte povera italiana, da fluxus alla transavanguardia, senza dimenticare Yves Klein, Luigi Veronesi e Bruno Munari, precursori dell’uso delle pagine come forma d’arte. Una particolare attenzione è rivolta ai libri successivi al 1990, giacché intensa, ma poco conosciuta, è la produzione a noi più vicina, rappresentata da artisti ormai consacrati nello scenario del contemporaneo, come Marina Abramovic, Reneé Green, Rebecca Horn, Antoni Muntadas, Peter Wuthrich, ma anche da giovani e consolidati italiani tra i quali Stefano Arienti, Monica Bonvicini, Eva Marisaldi, Marzia Migliora e Luca Vitone. Il catalogo accoglie i testi di Melania Gazzotti e Roberto Antolini, un’intervista a Liliana De Matteis, e appendici bibliografiche.

Text: Gazzotti Melania. cm 24×27; pp. 128; 60 COL; paperback. Publisher: Silvana Editoriale, Milano, 2009.

ISBN: 9788836612055 | 8836612059
Request info
ID: 13491

Product Description

Il catalogo accompagna l’esposizione Books!, promossa da Artelibro e dal Mart di Trento e Rovereto in occasione dell’edizione 2008 del Festival del libro d’arte di Bologna, che propone una selezione di pregiati libri d’artista provenienti dal fondo Liliana Dematteis. Questa collezione, recentemente depositato presso il Mart di Trento e Rovereto, annovera oltre 1000 libri d’artista datati dagli anni cinquanta a oggi, raccolti dalla nota gallerista torinese e attenta studiosa di questo singolare mezzo espressivo, e costituisce senza dubbio una delle più rappresentative in Italia, non solo per la grande quantità di opere, ma in particolare per la loro qualità, dovuta all’oculatezza con la quale sono stati selezionati. La mostra presenta 150 esemplari, realizzati dagli esponenti delle maggiori correnti artistiche del dopoguerra, dal concettuale americano all’arte povera italiana, da fluxus alla transavanguardia, senza dimenticare Yves Klein, Luigi Veronesi e Bruno Munari, precursori dell’uso delle pagine come forma d’arte. Una particolare attenzione è rivolta ai libri successivi al 1990, giacché intensa, ma poco conosciuta, è la produzione a noi più vicina, rappresentata da artisti ormai consacrati nello scenario del contemporaneo, come Marina Abramovic, Reneé Green, Rebecca Horn, Antoni Muntadas, Peter Wuthrich, ma anche da giovani e consolidati italiani tra i quali Stefano Arienti, Monica Bonvicini, Eva Marisaldi, Marzia Migliora e Luca Vitone. Il catalogo accoglie i testi di Melania Gazzotti e Roberto Antolini, un’intervista a Liliana De Matteis, e appendici bibliografiche.