Conceptual Art

Il volume presenta una parte del tutto inedita della raccolta di Giuseppe Panza di Biumo – uno dei più importanti collezionisti dell’arte americana del secondo dopoguerra -, ovvero quella dedicata all’arte concettuale, esposta per la prima volta al MART di Rovereto. La presentazione della conceptual art della collezione Panza, che è stata esposta per la prima volta nel 2008 presso lo Hirshhorn Museum di Washington, rappresenta un evento di grande interesse e novità in Italia, sia perché sono piuttosto rare le esposizioni nel paese dedicate all’argomento, sia perché affronta un tema storico per il percorso di ricerca del MART, quello della relazione tra arte e parola. In catalogo sono riproposte le opere di artisti di fama internazionale, tra i quali Joseph Kosuth, Robert Berry, Hanne Darboven, Lawrence Weiner, Sol LeWitt, Jan Dibbets, Hamish Fulton, Franco Vimercati, Jan Wilson e Peter Wegner. Il volume accoglie un testo di Gabriella Belli, e annotazioni di Giuseppe Panz

Text: Belli Gabriella, Koshalek Richard et al. cm 24×28; pp. 144; 60 COL; paperback. Publisher: Silvana Editoriale, Milano, 2011.

ISBN: 9788836618200| 8836618200

ID: 13493

Product Description

Il volume presenta una parte del tutto inedita della raccolta di Giuseppe Panza di Biumo – uno dei più importanti collezionisti dell’arte americana del secondo dopoguerra -, ovvero quella dedicata all’arte concettuale, esposta per la prima volta al MART di Rovereto. La presentazione della conceptual art della collezione Panza, che è stata esposta per la prima volta nel 2008 presso lo Hirshhorn Museum di Washington, rappresenta un evento di grande interesse e novità in Italia, sia perché sono piuttosto rare le esposizioni nel paese dedicate all’argomento, sia perché affronta un tema storico per il percorso di ricerca del MART, quello della relazione tra arte e parola. In catalogo sono riproposte le opere di artisti di fama internazionale, tra i quali Joseph Kosuth, Robert Berry, Hanne Darboven, Lawrence Weiner, Sol LeWitt, Jan Dibbets, Hamish Fulton, Franco Vimercati, Jan Wilson e Peter Wegner. Il volume accoglie un testo di Gabriella Belli, e annotazioni di Giuseppe Panz