Costruzione dell’universo. Artists’ Magazines and Publications after Marcel Duchamp

COSTRUZIONE DELL’UNIVERSO: Artists’ Magazines and Publications after Marcel Duchamp è una ricerca che raccoglie una intensa attività sul printed matter dagli anni ’50 all’oggi partendo dal “maestro” Marcel Duchamp. La ricerca affronta un importante ed inedito settore della produzione artistica internazionale: il giornale ed il magazine come medium d’artista. Si tratta di stampati molto rari, a-periodici e straordinari, pubblicazioni cartacee “sensibili” in cui l’artista disegna, progetta la copertina, la pagina interna, la sequenza di immagini interna o ne concepisce la forma totale, come opera unica seppur ripetibile. La pubblicazione a volte diventa un contenitore aperto e collettivo capace di alternare più artisti nello stesso impaginato o in numeri diversi. Il titolo della mostra, Costruzione dell’Universo, rimarca il ruolo importante e sorgivo della stagione delle avanguardie artistiche di inizio secolo (citando il manifesto Ricostruzione futurista dell’Universo). Negli anni ’50 (inizio del periodo di ricerca di questa mostra) questa attitudine utopica rimane viva e l’artista, liberandosi dal peso esistenziale dei conflitti mondiali, immagina una società “nuova” in costruzione, senza relitti e detriti, fatta di architetture viaggianti e spazi liberati, nuovi linguaggi, con un anelito per il vuoto, uno slancio verso la luce e il cosmo. Questo gesto esemplare e rivoluzionario ha bisogno di una letteratura istantanea, di una presa “reale” artistica che si esprime in pubblicazioni speciali e alternative al “quotidiano”. Il percorso parte dalle riviste “fuori data” View e Transition con due bellissimi progetti di copertina dell’artista-editor Marcel Duchamp, a testimoniare questa transizione e trasmissione tra movimenti e generazioni, per poi dipanarsi su una lunga traiettoria di 70 anni (1950-2020) con oltre 200 riviste d’artista. Tra i titoli delle riviste “irregolari e discontinue” che hanno fondato o attraversato rimandano a mondi “originali”, territori vergini, universi plurimi, costruzioni di nuovi linguaggi: Zero, Azimuth, Archigram,Whole Earth Catalog, Alfabeta, Tam Tam, Big Sky, Pianeta Fresco, Antipiugiù, Phantomas, Geiger, Malebolge, Avalanche, Vision, Transition…

COSTRUZIONE DELL’UNIVERSO: Artists’ Magazines and Publications after Marcel Duchamp is a research project that gathers artists’ magazines and publications by various artists who were active in the realm of “periodical and irregular” printed matter from the 1950s to the present day, beginning with of the work of the visionary artist Marcel Duchamp. This significant and hitherto overlooked sector of artistic production explores the dimension of the newspaper and magazine as an artistic medium. The selection includes extremely rare, a-periodic, and extraordinary printed items, “sensitive” publications in which the artist first handedly draws and designs the cover, the inner pages, the image sequence, or conceives the overall form of the object as a unique, yet replicable work. The publication in this context is sometimes transformed into an open and collective container, capable of engaging and coordinating multiple artists in the same layout or across different issues. The title “Construction of the Universe” points out to the fundamental and pioneering role of the early 20th-century avant-garde movement, referencing the 1915 Manifesto “Futurist Reconstruction of the Universe”, the notorious artistic manifesto that was initially released as a flyer and resembled newspaper layout. The 1950s (when our research for this book began) saw a significant rise of a utopian perspective in which artists, finally liberated from the existential weight of world conflicts, often envisioned the creation of a new society, free of relics and debris, made of travelling architectures and wide open spaces, new languages, and characterized by a deep longing for emptiness, a thrust toward the brightness of the future and the cosmos.

Text: De Donno Emanuele. cm 17×24; pp. 352; COL and BW; paperback. Publisher: A&Mbookstore Edizioni, Milano e VIAINDUSTRIAE Publishing, Foligno, 2024.

ISBN: 9791281232075

 35,00

ID: 27372

Product Description

COSTRUZIONE DELL’UNIVERSO: Artists’ Magazines and Publications after Marcel Duchamp è una ricerca che raccoglie una intensa attività sul printed matter dagli anni ’50 all’oggi partendo dal “maestro” Marcel Duchamp. La ricerca affronta un importante ed inedito settore della produzione artistica internazionale: il giornale ed il magazine come medium d’artista. Si tratta di stampati molto rari, a-periodici e straordinari, pubblicazioni cartacee “sensibili” in cui l’artista disegna, progetta la copertina, la pagina interna, la sequenza di immagini interna o ne concepisce la forma totale, come opera unica seppur ripetibile. La pubblicazione a volte diventa un contenitore aperto e collettivo capace di alternare più artisti nello stesso impaginato o in numeri diversi. Il titolo della mostra, Costruzione dell’Universo, rimarca il ruolo importante e sorgivo della stagione delle avanguardie artistiche di inizio secolo (citando il manifesto Ricostruzione futurista dell’Universo). Negli anni ’50 (inizio del periodo di ricerca di questa mostra) questa attitudine utopica rimane viva e l’artista, liberandosi dal peso esistenziale dei conflitti mondiali, immagina una società “nuova” in costruzione, senza relitti e detriti, fatta di architetture viaggianti e spazi liberati, nuovi linguaggi, con un anelito per il vuoto, uno slancio verso la luce e il cosmo. Questo gesto esemplare e rivoluzionario ha bisogno di una letteratura istantanea, di una presa “reale” artistica che si esprime in pubblicazioni speciali e alternative al “quotidiano”. Il percorso parte dalle riviste “fuori data” View e Transition con due bellissimi progetti di copertina dell’artista-editor Marcel Duchamp, a testimoniare questa transizione e trasmissione tra movimenti e generazioni, per poi dipanarsi su una lunga traiettoria di 70 anni (1950-2020) con oltre 200 riviste d’artista. Tra i titoli delle riviste “irregolari e discontinue” che hanno fondato o attraversato rimandano a mondi “originali”, territori vergini, universi plurimi, costruzioni di nuovi linguaggi: Zero, Azimuth, Archigram,Whole Earth Catalog, Alfabeta, Tam Tam, Big Sky, Pianeta Fresco, Antipiugiù, Phantomas, Geiger, Malebolge, Avalanche, Vision, Transition…

COSTRUZIONE DELL’UNIVERSO: Artists’ Magazines and Publications after Marcel Duchamp is a research project that gathers artists’ magazines and publications by various artists who were active in the realm of “periodical and irregular” printed matter from the 1950s to the present day, beginning with of the work of the visionary artist Marcel Duchamp. This significant and hitherto overlooked sector of artistic production explores the dimension of the newspaper and magazine as an artistic medium. The selection includes extremely rare, a-periodic, and extraordinary printed items, “sensitive” publications in which the artist first handedly draws and designs the cover, the inner pages, the image sequence, or conceives the overall form of the object as a unique, yet replicable work. The publication in this context is sometimes transformed into an open and collective container, capable of engaging and coordinating multiple artists in the same layout or across different issues. The title “Construction of the Universe” points out to the fundamental and pioneering role of the early 20th-century avant-garde movement, referencing the 1915 Manifesto “Futurist Reconstruction of the Universe”, the notorious artistic manifesto that was initially released as a flyer and resembled newspaper layout. The 1950s (when our research for this book began) saw a significant rise of a utopian perspective in which artists, finally liberated from the existential weight of world conflicts, often envisioned the creation of a new society, free of relics and debris, made of travelling architectures and wide open spaces, new languages, and characterized by a deep longing for emptiness, a thrust toward the brightness of the future and the cosmos.

×