EgoMania. Just When I Think I’ve Understood…/Appena ho capito d’aver capito…

Edizione bilingue italiano / inglese – Bilingual Italian / English – Organizzata e prodotta dalla Galleria Civica di Modena, la mostra propone un’indagine sul tema dell’Io nella cultura contemporanea, partendo dalla riflessione su alcuni quesiti di natura universale: Chi sono? Come mi vedo? Chi mi vede? A queste domande, che coinvolgono la costruzione dell’identità ma anche le manie che la assediano e la degenerazione cui può portare l’ossessione di sé, offrono uno spunto di riflessione i quindici artisti invitati all’iniziativa, attraverso opere e installazioni di varia natura. Il catalogo/oggetto che accompagna l’evento, in sintonia con lo spirito variegato della collettiva, racchiude, all’interno di un contenitore rigido, quindici fascicoli di differente formato dedicati a ciascun artista e un fascicolo contenente i testi critici. Gli artisti sono: Katharina Fritsch (Germania), Mike Kelley (USA), Marc Quinn (Inghilterra), Ugo Rondinone (Svizzera), Hanne Darboven (Germania), Tim Hawkinson (USA), Roberto Cuoghi e Liliana Moro (Italia); Lee Dongwook e Naneun (Corea del Sud); Rory Macbeth (Inghilterra); Anneè Olofsson (Svezia); Bjørn Melhus (Germania); Markus Schinwald (Austria), Marc Camille Chaimowicz (Inghilterra).

Text: Vettese Angela, Farronato Milovan. cm 24,5×23,5; pp. fascicoli 16; COL and BW; Publisher: Silvana Editoriale, Milano, 2006.

ISBN: 9788836606382| 8836606385

Product Description

Edizione bilingue italiano / inglese – Bilingual Italian / English – Organizzata e prodotta dalla Galleria Civica di Modena, la mostra propone un’indagine sul tema dell’Io nella cultura contemporanea, partendo dalla riflessione su alcuni quesiti di natura universale: Chi sono? Come mi vedo? Chi mi vede? A queste domande, che coinvolgono la costruzione dell’identità ma anche le manie che la assediano e la degenerazione cui può portare l’ossessione di sé, offrono uno spunto di riflessione i quindici artisti invitati all’iniziativa, attraverso opere e installazioni di varia natura. Il catalogo/oggetto che accompagna l’evento, in sintonia con lo spirito variegato della collettiva, racchiude, all’interno di un contenitore rigido, quindici fascicoli di differente formato dedicati a ciascun artista e un fascicolo contenente i testi critici. Gli artisti sono: Katharina Fritsch (Germania), Mike Kelley (USA), Marc Quinn (Inghilterra), Ugo Rondinone (Svizzera), Hanne Darboven (Germania), Tim Hawkinson (USA), Roberto Cuoghi e Liliana Moro (Italia); Lee Dongwook e Naneun (Corea del Sud); Rory Macbeth (Inghilterra); Anneè Olofsson (Svezia); Bjørn Melhus (Germania); Markus Schinwald (Austria), Marc Camille Chaimowicz (Inghilterra).

×