Fabio Mauri. Linguaggio è guerra

Uno scritto di Fabio Mauri “Il libro è composto di foto non dell’Autore del libro. Sono dettagli di riviste di guerra. Timbrate, vi è aggiunto un senso. Accade un’appropriazione indebita. Prima scattate da fotografi, presenti agli eventi, riprodotte in contesti di propaganda come comunicazioni di parte, quindi raccolte sotto forma più neutra di storia, di nuovo tolte dai contesti archeologici, tagliate, cioè riviste secondo una nuova tesi, equamente divise tra i segni del linguaggio e l’uomo di quei segni, e riproposte in sequenze che esprimono un’idea interpretativa in un modo linguistico, l’uso delle foto solo apparentemente pacifico. Language is war discute del linguaggio in stato di guerra”.

Text: Menna Filiberto. BW ills.; paperback. Publisher: Marani, Roma, 1975.

ID: 15895

Product Description

Uno scritto di Fabio Mauri “Il libro è composto di foto non dell’Autore del libro. Sono dettagli di riviste di guerra. Timbrate, vi è aggiunto un senso. Accade un’appropriazione indebita. Prima scattate da fotografi, presenti agli eventi, riprodotte in contesti di propaganda come comunicazioni di parte, quindi raccolte sotto forma più neutra di storia, di nuovo tolte dai contesti archeologici, tagliate, cioè riviste secondo una nuova tesi, equamente divise tra i segni del linguaggio e l’uomo di quei segni, e riproposte in sequenze che esprimono un’idea interpretativa in un modo linguistico, l’uso delle foto solo apparentemente pacifico. Language is war discute del linguaggio in stato di guerra”.

×