I capelloni: Mondo beat, 1966-1967 : storia, immagini, documenti

La rivista “Mondo Beat”, pubblicata trent’anni fa a Milano, fu il primo esempio nel nostro Paese di stampa alternativa auotgestita. Prima di spegnersi sulla soglia di quel movimento del ’68 che aveva così intelligentemente annunciato, riuscì a sopravvivere per sette numeri, glissando piogge di sequestri e di denunce, resistendo al fascino delle ideologie e della armi automatiche, inalberando lo slogan dei primi giovani liberi: “Spazio morale per una generazione d’emergenza. Dateci i sacchi a pelo e tenetevi le bandiere”. Di questa prima ‘rivolta dello stile’ del dopoguerra, culminata con l’incendio di “Capellonia City”, sono qui rievocate le numerose storie possibili, o anche impossibili, attraverso le immagini e i testi dei protagonisti di una breve estate d’amore e di rivolta di cui questo libro intende riprendere la memoria e disseminare altrove la pungente effervescenza.

Text: De Martino Gianni, Grispigni Marco. pp. 302; paperback. Publisher: DeriveApprodi, Roma, 1997.

ISBN: 9788882100476 | 8882100472
Request info
ID: 21678

Product Description

La rivista “Mondo Beat”, pubblicata trent’anni fa a Milano, fu il primo esempio nel nostro Paese di stampa alternativa auotgestita. Prima di spegnersi sulla soglia di quel movimento del ’68 che aveva così intelligentemente annunciato, riuscì a sopravvivere per sette numeri, glissando piogge di sequestri e di denunce, resistendo al fascino delle ideologie e della armi automatiche, inalberando lo slogan dei primi giovani liberi: “Spazio morale per una generazione d’emergenza. Dateci i sacchi a pelo e tenetevi le bandiere”. Di questa prima ‘rivolta dello stile’ del dopoguerra, culminata con l’incendio di “Capellonia City”, sono qui rievocate le numerose storie possibili, o anche impossibili, attraverso le immagini e i testi dei protagonisti di una breve estate d’amore e di rivolta di cui questo libro intende riprendere la memoria e disseminare altrove la pungente effervescenza.

×