Immagine immaginaria. Analisi e interpretazione del segno filmico

Che cos’è il cinema? Quali sono le sue regole? Fin da quel lontano 28 dicembre 1895 in cui a Parigi i fratelli Lumière proiettarono le prime immagini in movimento – evento con il quale convenzionalmente si fa nascere il cinema – ci si continua ad interrogare sul significato e la definizione della settima arte. Vittorio Giacci, attraverso un immaginario dialogo con i teorici che hanno pensato il cinema e con i cineasti che l’hanno praticato, ne ripercorre la storia, dalle origini ad oggi, mettendone a fuoco la natura, la tipologia, la specificità. Da Fellini a Hitchcock, da Truffaut a Wenders, da Rossellini ad Antonioni dalla definizione di soggettiva a quella di montaggio, il volume passa in rassegna tutto l’ universo-cinema. Uno strumento di approccio conoscitivo e didattico all’analisi e all’interpretazione di un’opera filmica.

Text: Giacci Vittorio. pp. 328; paperback. Publisher: Cittò Nuova, 2006.

ISBN: 9788831116268| 8831116266

ID: 19305

Product Description

Che cos’è il cinema? Quali sono le sue regole? Fin da quel lontano 28 dicembre 1895 in cui a Parigi i fratelli Lumière proiettarono le prime immagini in movimento – evento con il quale convenzionalmente si fa nascere il cinema – ci si continua ad interrogare sul significato e la definizione della settima arte. Vittorio Giacci, attraverso un immaginario dialogo con i teorici che hanno pensato il cinema e con i cineasti che l’hanno praticato, ne ripercorre la storia, dalle origini ad oggi, mettendone a fuoco la natura, la tipologia, la specificità. Da Fellini a Hitchcock, da Truffaut a Wenders, da Rossellini ad Antonioni dalla definizione di soggettiva a quella di montaggio, il volume passa in rassegna tutto l’ universo-cinema. Uno strumento di approccio conoscitivo e didattico all’analisi e all’interpretazione di un’opera filmica.