Libri e documenti. Arte Povera 1966-1980

Anselmo, Boetti, Calzolari, Fabro, Kounellis, Mario e Marisa Merz, Paolini, Pascali, Penone, Pistoletto, Prini, Zorio: i protagonisti del movimento artistico italiano più importante del secondo dopoguerra si presentano non attraverso opere “tradizionali”, ma dal punto di vista privilegiato della loro produzione editoriale. Libri d’artista pensati, costruiti e reinventati come opere “in sé”, alcuni dei quali con un valore programmatico che li rende estremamente importanti per la comprensione dell’intero movimento. Una ricca e approfondita introduzione analizza trasversalmente la corrente dell’Arte Povera per persone, tempi, luoghi e testi, mentre ogni artista viene in seguito presentato individualmente attraverso la rassegna dei propri libri ed esposizioni personali, con un ricco corredo di immagini dei documenti descritti. Completano il volume un’accurata cronologia delle mostre collettive (1966-2005) e una vasta bibliografia di saggi e articoli sui “poveristi” apparsi in volume o in riviste d’arte (1966-2006).

Anselmo, Boetti, Calzolari, Fabro, Kounellis, Mario e Marisa Merz, Paolini, Pascali, Penone, Pistoletto, Prini, Zorio: i protagonisti del movimento artistico italiano più importante del secondo dopoguerra si presentano non attraverso opere “tradizionali”, ma dal punto di vista privilegiato della loro produzione editoriale. Libri d’artista pensati, costruiti e reinventati come opere “in sé”, alcuni dei quali con un valore programmatico che li rende estremamente importanti per la comprensione dell’intero movimento. Una ricca e approfondita introduzione analizza trasversalmente la corrente dell’Arte Povera per persone, tempi, luoghi e testi, mentre ogni artista viene in seguito presentato individualmente attraverso la rassegna dei propri libri ed esposizioni personali, con un ricco corredo di immagini dei documenti descritti. Completano il volume un’accurata cronologia delle mostre collettive (1966-2005) e una vasta bibliografia di saggi e articoli sui “poveristi” apparsi in volume o in riviste d’arte (1966-2006).

Text: Maffei Giorgio. cm 17×24; pp. 288; COL and BW; paperback. Publisher: Maurizio Corraini, Mantova, 2007.

ISBN: 9788875700188 | 8875700184

Product Description

Anselmo, Boetti, Calzolari, Fabro, Kounellis, Mario e Marisa Merz, Paolini, Pascali, Penone, Pistoletto, Prini, Zorio: i protagonisti del movimento artistico italiano più importante del secondo dopoguerra si presentano non attraverso opere “tradizionali”, ma dal punto di vista privilegiato della loro produzione editoriale. Libri d’artista pensati, costruiti e reinventati come opere “in sé”, alcuni dei quali con un valore programmatico che li rende estremamente importanti per la comprensione dell’intero movimento. Una ricca e approfondita introduzione analizza trasversalmente la corrente dell’Arte Povera per persone, tempi, luoghi e testi, mentre ogni artista viene in seguito presentato individualmente attraverso la rassegna dei propri libri ed esposizioni personali, con un ricco corredo di immagini dei documenti descritti. Completano il volume un’accurata cronologia delle mostre collettive (1966-2005) e una vasta bibliografia di saggi e articoli sui “poveristi” apparsi in volume o in riviste d’arte (1966-2006).

Anselmo, Boetti, Calzolari, Fabro, Kounellis, Mario e Marisa Merz, Paolini, Pascali, Penone, Pistoletto, Prini, Zorio: i protagonisti del movimento artistico italiano più importante del secondo dopoguerra si presentano non attraverso opere “tradizionali”, ma dal punto di vista privilegiato della loro produzione editoriale. Libri d’artista pensati, costruiti e reinventati come opere “in sé”, alcuni dei quali con un valore programmatico che li rende estremamente importanti per la comprensione dell’intero movimento. Una ricca e approfondita introduzione analizza trasversalmente la corrente dell’Arte Povera per persone, tempi, luoghi e testi, mentre ogni artista viene in seguito presentato individualmente attraverso la rassegna dei propri libri ed esposizioni personali, con un ricco corredo di immagini dei documenti descritti. Completano il volume un’accurata cronologia delle mostre collettive (1966-2005) e una vasta bibliografia di saggi e articoli sui “poveristi” apparsi in volume o in riviste d’arte (1966-2006).