12728

L’intermedialità al femminile: l’opera di Ketty La Rocca

Il Museo Nazionale delle arti del XXI secolo mira a diffondere e valorizzare le ricerche artistiche e architettoniche più attuali, al fine di aprire la cultura artistica italiana a una nuova stagione di riflessione sulla contemporaneità artistica, che diviene il baricentro di un’articolata attività di ricerca, conservazione e documentazione nonché di uno specifico impegno dedicato alla formazione di nuove leve di critici e studiosi. È con questo intento che il Ministero per i Beni e le Attività culturali e il MAXXI hanno istituito nel 2006 un premio per la miglior tesi di laurea e dottorato di ricerca dedicata all’arte contemporanea italiana. Questo volume presenta il lavoro di Elena Del Becaro dedicato all’opera di Ketty La Rocca. Ricostruisce il percorso di una delle personalità artistiche più originali italiane tra anni Sessanta e Settanta, in una lettura che va oltre la ricostruzione storica riuscendo a collocare il lavoro dell’artista nel quadro d’insieme del vivace panorama artistico italiano del periodo.

Text: Del Becaro Elena. cm 14×21; pp. 248; paperback. Publisher: Electa, Milano, 2008.

ISBN: 9788837062125 | 8837062125
Request info
ID: 12728

Product Description

Il Museo Nazionale delle arti del XXI secolo mira a diffondere e valorizzare le ricerche artistiche e architettoniche più attuali, al fine di aprire la cultura artistica italiana a una nuova stagione di riflessione sulla contemporaneità artistica, che diviene il baricentro di un’articolata attività di ricerca, conservazione e documentazione nonché di uno specifico impegno dedicato alla formazione di nuove leve di critici e studiosi. È con questo intento che il Ministero per i Beni e le Attività culturali e il MAXXI hanno istituito nel 2006 un premio per la miglior tesi di laurea e dottorato di ricerca dedicata all’arte contemporanea italiana. Questo volume presenta il lavoro di Elena Del Becaro dedicato all’opera di Ketty La Rocca. Ricostruisce il percorso di una delle personalità artistiche più originali italiane tra anni Sessanta e Settanta, in una lettura che va oltre la ricostruzione storica riuscendo a collocare il lavoro dell’artista nel quadro d’insieme del vivace panorama artistico italiano del periodo.