MAGA

Sorta nel 1950 con la prima edizione del Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate, la GAM adesso MAGa in occasione dell’inaugurazione della nuova sede, si è posta da subito il duplice scopo di dar vita ad una Civica Galleria dedicata alla contemporaneità e di incrementarne, nel tempo, le collezioni attraverso l’organizzazione di mostre. Aperta al pubblico dal 1966, ha ricevuto nel novembre del 2004 dalla Regione Lombardia l’importante Riconoscimento Museale. Il volume ne racconta la storia attraverso la ricchezza della collezione permanente: più di 5000 opere tra dipinti, sculture, disegni, installazioni, ceramiche, libri d’artista, opere multimediali, oggetti e progetti di design, incisioni e serigrafie, dalla metà del Novecento ai giorni nostri. Tra i maestri che popolano la collezione, incredibili opere di Afro, Birolli, Carrà, Fortunato Depero, Lucio Fontana, Renato Guttuso, Fausto Melotti, Bruno Munari, Arnaldo e Giò Pomodoro, Prampolini, Sironi, Studio Azzurro, Treccani, Emilio Vedova, fino ai giovani e già rinomati artisti contemporanei quali Luca Vitone Alice Cattaneo. Il catalogo si presenta come un “quaderno moleskine”, un oggetto particolare e pratico capace di contenere al suo interno due poster di opere della collezione.

cm 13×21; pp. 304; COL; hardcover. Publisher: Electa, Milano, 2010.

ISBN: 978883707550

 35,00

Product price:
Additional options total:
Order total:
ID: 13141

Product Description

Sorta nel 1950 con la prima edizione del Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate, la GAM adesso MAGa in occasione dell’inaugurazione della nuova sede, si è posta da subito il duplice scopo di dar vita ad una Civica Galleria dedicata alla contemporaneità e di incrementarne, nel tempo, le collezioni attraverso l’organizzazione di mostre. Aperta al pubblico dal 1966, ha ricevuto nel novembre del 2004 dalla Regione Lombardia l’importante Riconoscimento Museale. Il volume ne racconta la storia attraverso la ricchezza della collezione permanente: più di 5000 opere tra dipinti, sculture, disegni, installazioni, ceramiche, libri d’artista, opere multimediali, oggetti e progetti di design, incisioni e serigrafie, dalla metà del Novecento ai giorni nostri. Tra i maestri che popolano la collezione, incredibili opere di Afro, Birolli, Carrà, Fortunato Depero, Lucio Fontana, Renato Guttuso, Fausto Melotti, Bruno Munari, Arnaldo e Giò Pomodoro, Prampolini, Sironi, Studio Azzurro, Treccani, Emilio Vedova, fino ai giovani e già rinomati artisti contemporanei quali Luca Vitone Alice Cattaneo. Il catalogo si presenta come un “quaderno moleskine”, un oggetto particolare e pratico capace di contenere al suo interno due poster di opere della collezione.

×