Masse armate ed esercito regolare

L’edizione critica del compendio teorico di uno dei più grandi strateghi di tutti i tempi, il libro-culto del “Napoleone rosso”: il generale vietnamita Giap. «Un uomo leggendario, un audace stratega, un logico, un organizzatore instancabile, Giap ha combattuto per più di trent’anni, plasmando un gruppo di guerriglieri disorganizzati in uno degli eserciti più efficienti al mondo» Stanley Karnow, New York Times Magazine Võ Nguyên Giáp è l’imbattuto stratega che ha rivoluzionato l’arte della guerra e la scienza militare i cui capolavori d’ingegno bellico lo hanno trasformato in una vera e propria leggenda. Maestro della guerriglia e della tattica del “mordi e fuggi”, seppe supplire con geniali intuizioni alla sproporzione delle forze in campo, sconfiggendo eserciti più numerosi e meglio armati. Vincitore dei giapponesi nel secondo conflitto mondiale e dei colonialisti francesi umiliati nella battaglia di Dien Bien Phu (1954), Giap ottiene una lunga serie di successi contro gli invasori statunitensi che porteranno nel 1975 alla clamorosa sconfitta del gigante nordamericano. In occasione del centesimo compleanno del Generale, Sandro Teti Editore ripubblica Masse armate ed esercito regolare, summa concettuale del maggiore interprete della «guerra di popolo». Corredata dagli apparati di Luciano Canfora e Tommaso De Lorenzis, questa nuova edizione ripropone un classico del pensiero militare, all’incrocio tra rigore filologico, aggiornamento critico e divulgazione pop. Nel rivolgersi a vecchi e nuovi lettori, il testo diventa l’occasione per un ragionamento a tutto campo sui significati metaforici della figura del Guerrigliero e sulle icone dell’epos moderno nella società della comunicazione di massa.

Text: Nguyen Giap Vo, De Lorenzis Tommaso et al. pp. 280; paperback. Publisher: Sandro Teti Editore, 2011.

ISBN: 9788888249407| 8888249400

ID: 17211

Product Description

L’edizione critica del compendio teorico di uno dei più grandi strateghi di tutti i tempi, il libro-culto del “Napoleone rosso”: il generale vietnamita Giap. «Un uomo leggendario, un audace stratega, un logico, un organizzatore instancabile, Giap ha combattuto per più di trent’anni, plasmando un gruppo di guerriglieri disorganizzati in uno degli eserciti più efficienti al mondo» Stanley Karnow, New York Times Magazine Võ Nguyên Giáp è l’imbattuto stratega che ha rivoluzionato l’arte della guerra e la scienza militare i cui capolavori d’ingegno bellico lo hanno trasformato in una vera e propria leggenda. Maestro della guerriglia e della tattica del “mordi e fuggi”, seppe supplire con geniali intuizioni alla sproporzione delle forze in campo, sconfiggendo eserciti più numerosi e meglio armati. Vincitore dei giapponesi nel secondo conflitto mondiale e dei colonialisti francesi umiliati nella battaglia di Dien Bien Phu (1954), Giap ottiene una lunga serie di successi contro gli invasori statunitensi che porteranno nel 1975 alla clamorosa sconfitta del gigante nordamericano. In occasione del centesimo compleanno del Generale, Sandro Teti Editore ripubblica Masse armate ed esercito regolare, summa concettuale del maggiore interprete della «guerra di popolo». Corredata dagli apparati di Luciano Canfora e Tommaso De Lorenzis, questa nuova edizione ripropone un classico del pensiero militare, all’incrocio tra rigore filologico, aggiornamento critico e divulgazione pop. Nel rivolgersi a vecchi e nuovi lettori, il testo diventa l’occasione per un ragionamento a tutto campo sui significati metaforici della figura del Guerrigliero e sulle icone dell’epos moderno nella società della comunicazione di massa.